Barbie Paranoia 👠 (e i colori delle ansie 👽💭)

barbieparanoia.jpg

Questo collage l’ho realizzato con una pubblicità di Barbie tratta da un numero del Corriere dei Piccoli, che leggevo da bambina. Le parole le ho ritagliate da “L’ipnotista” di Lars Kepler. I dettagli sul mio uso di questo libro li ho già raccontati qui.

Quando ero piccola ricordo che avevo già spesso l’ansia, la chiamavo “ansietta”, “ho l’ansietta”, e la immaginavo come una specie di cosa semi-liquida giallina chiaro che oscillava piano come il liquido di una livella all’altezza dell’esofago 🚧.

Nell’adolescenza avevo sempre freddo, e nel tempo ho immaginato che ci fosse un essere dentro di me (o accanto a me) che mi rubava l’energia, che scorreva come vasi sanguigni azzurri. Per questo avevo sempre freddo, perché me la portava via, come un parassita 🐛.

Farsi coinvolgere dagli stati d’animo negativi è la chiave per nutrire questi esseri (anche se solo proiezioni mentali). Allora non ero nemmeno cosciente del farmi prendere, per quanto vi ero immersa quasi sempre 🌊. Poi ho compreso il meccanismo. Succede ancora (anche con altri esseri di vari stati d’animo) ma conoscere il meccanismo è l’unica cosa che conta 🔩.

Aggiungo un link a questo articolo perché Le Hérisson ha descritto “la presa” di uno stato d’animo in un modo che sento molto affine a ciò di cui ho parlato.

28 Comments

      1. Questa prospettiva è interessante…come le stressatissime facce di plastica che il botox costringe in un sorriso perenne 😃 mi hai convinto…ma Ken…. quello proprio non ce lo vedo ad avere propri pensieri …

        Piace a 1 persona

      2. Ahah xD vedrai anche i collage che ho fatto con ken… in effetti non pensa mai 😂😂
        Già, la tua descrizione mi fa ricordare anche la puntata di Black Mirror “caduta libera”, dove la protagonista deve sempre apparire al top per ottenere like sui social che in quel futuro distopico fanno la differenza anche nella vita pratica… Bellissimo!

        Piace a 1 persona

  1. 😂😂😂 pensa che l’unica cosa interessante era l’ascensore, che come puoi immaginare è durato pochissimo…
    Usciva sempre dalle guide e Barbie cadeva nel vuoto. Finiva sempre all’ospedale e mi toccava ingessare braccia e gambe… 😂😂😂

    Piace a 1 persona

    1. Noo ahah bellissime queste trame che si venivano a creare con la casa a due piani! xD
      L’ascensore doveva essere una chicca *__*
      La mia richiudibile invece aveva il balcone che era leggermente pericolante…. e soprattutto vi si poteva accedere solo volando xD

      Piace a 1 persona

    1. Sìì sono proprio queste le teorie che mi hanno ispirata! :O Vado subito a leggere, grazie! Castaneda è quello di cui ho letto meno tra i due perché mi inquieta un po’ O_O ma il discorso dei voladores è quello più interessante!
      Poi ci gioco sopra perché va preso tutto con le pinze… ma a livello di ispirazione, fanno tanto! Anche fosse solo per dare dei simboli a dei meccanismi puramente mentali, per poterli capire meglio…
      Anche le teorie di abduction si collegano, appunto… vedi titolo 😛

      "Mi piace"

      1. Non solo a quelle ma anche! Infatti i video delle ipnosi, veri o finti che siano, mi inquietano un sacco e non li guardo proprio x__x Ho letto “Gli ufo nella mente” ed anche quello non scherza!
        Poi cerco sempre documentari, filmati, racconti, ecc… Al di là del crederci o meno, che tanto non sono provabili, ma adoro queste cose °_° E tutto ciò che è rivisto dalla fantascienza ovviamente! Ora sto guardando Stranger Things 😀
        Di Castaneda mi inquietava soprattutto (come anche di altri) quando comincia a dire cosa si dovrebbe fare per… o quando parla del viaggiare in astrale, o coi sogni… Perché secondo me sono cose che fanno riandare dritti nella paranoia, non essendo sicure, e non avendo davvero strumenti (nessuno può dire di averli)
        Percui mi limito a guardare le varie teorie, ma sto lontana dalle pratiche, che per me fanno appunto l’effetto contrario, meditazione compresa… cercando di stare semplicemente leggera con la mente per quanto possibile 🙂

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...