Le illusioni 🌌🔕 (+ racconti delle gite scolastiche e delle elementari 🚞)

Questo collage l’ho realizzato con un’immagine tratta dell’enciclopedia “Il libro delle mie ricerche” di quando ero piccola, e parole ritagliate da libri vari.

Alle elementari una volta in gita mi sono persa, nel buio. Eravamo al parco della preistoria ed eravamo entrati nella sala dei minerali. Siccome c’erano i minerali che si illuminavano al buio, la luce per alcuni minuti si spegneva per farli vedere meglio. È stato in quel momento che non riuscivo più a trovare la mia classe.

Poi già da allora odiavo le gite, e se potevo trovavo una scusa per stare a casa. Una volta che riuscii a saltarne una, la maestra R. mi sgridò in classe, chiedendomi davanti a tutti: “Sei una marziana?” 👾👾👾

La stessa maestra mi ha anche chiamata “Oca, oca, oca!” sempre davanti a tutti perché una volta ho sbagliato a scrivere sul foglio protocollo invertendo il margine alto e basso; anche se ero la più brava della classe (insieme a L. ma è un’altra storia), anzi, probabilmente avrebbe detto “PROPRIO perché sei la più brava!”

In terza elementare, quando il primo giorno dovevamo scegliere i banchi, stavo andando verso quello che volevo, ed è arrivata una bambina imponente, nuova, A., che semplicemente si prese lei il banco, secondo la logica e incontrovertible motivazione che: “Qui ci sono io!”.

Tornando alle gite, anche alle medie mi sono persa, in Liguria, mentre con la mia amica in un parco stavamo cercando gli scoiattoli.

Un’altra volta in un’altra gita ho tirato una gran testata contro un palo, mentre stavo guardando la gabbia dove c’era un pavone bianco.

50 Comments

      1. No! Ora però se clicco il tuo avatar o link mi dice che non esiste il blog… forse perché devi mettere l’indirizzo esatto nelle impostazioni del Gravatar! Così è più immediato trovarti! 🙂

        "Mi piace"

      2. No… ieri ti avevo vista però all’inizio.. O_O
        Hai messo l’url del tuo blog nelle impostazioni del gravatar? Se non riesci scrivimi via mail che ti mando uno screenshot per farti vedere :*

        "Mi piace"

  1. Anche io ho avuto una pessima insegnante alle elementari. Era così pessima che una notte l’ho sognata impiccata. Ancora me lo ricordo. Mi spaventai tantissimo. Buona serata

    Piace a 2 people

    1. Oddio! 😀 Ahah ti avrà traumatizzata xD
      La maestra che ho sopportato di meno però non era lei, ma una delle medie, ricordo che avevo scritto un bigliettino che diceva, riferendomi all’ultimo giorno di esami di terza media imminente: “sarà l’ultimo giorno che rivedrò la prof …!”
      Invece poi l’ho rivista su un tram anni dopo 😛
      Che poi non so la tua, ma entrambe queste mie non erano nemmeno male come insegnanti, come persone a rivederle dopo, ecc… ma non ci sapevano fare minimamente coi bambini, e non è una cosa da poco però :/
      Grazie, buona serata a te!! ^_^

      Piace a 1 persona

      1. Anche la mia maestra non era male come insegnante ma umanamente valeva zero. La rividi che avevo sui vent’anni e lei era molto invecchiata. In quel momento l’ho vista per quello che era davvero: una persona inacidita dalla vita. Posso anche capirla ma non la giustifico. I bambini sono sacri. Buona serata anche a te e un bacio!

        Piace a 1 persona

      2. Che brutto… hai ragione, è un peccato per lei stessa, e anche un po’ un insulto alla professione meravigliosa che fa! Che tra l’altro ora è molto più difficile poter fare… Certamente ogni persona va capita, ma non sopporto chi fa mestieri dove serve empatia non essendo empatico… perché non fanno altro? u_u
        Grazie mille, a te!! Baci ^_^ :*

        "Mi piace"

    2. Come vi capisco… Io in 5a elementare mi dovetti trasferire in una nuova scuola perche’ traslocammo ( un trauma indelebile essere “quella nuova”). Nella nuova classe avevamo un’insegnate davvero orribile “Adele”, secondo me era una spietata sadica. Si divertiva a coglierci in fallo perche’ quando sgridava qualcuno lo faceva con un sorrisetto malefico ed un luccichio compiaciuto negli occhi. Urlava ed insultava “SEI UN CRETINO” quasi per ogni piccola inezia. Ho fatto un anno intero ad addromentarmi ogni notte con un ansia mordente…e per fortuna che e’ durata solo un anno……..

      Piace a 2 people

      1. Ti capisco. Gli insegnanti dovrebbero essere quelli che ti proteggono delle volte si trasformano in aguzzini. Per fortuna ce ne sono anche di molto bravi!

        Piace a 1 persona

      2. Vero, per fortuna si’…Anche se quando accade la tendenza e’ quella di stupirsi considerandoli “rare eccezioni”… quando dovrebbe essere la norma.

        Piace a 1 persona

      3. Ahah che bella la descrizione di come sgridava xD Magari si sfogava dei suoi stress sgridando voi 😀
        Ci credo che avevi ansia O_o
        Ma un test caratteriale per gli insegnanti non esiste? :O

        "Mi piace"

  2. Sara, dopo questo racconto come si puo’ non condividere e comprendere il tuo terrore per le gite ( io le ho sempre adorate in realta’… pero’ capisco benissimo la parte sul perdersi. Io mi perderei persino a casa mia se non fosse che e’ composta di due stanze…). Per il resto. sei geniale. Adoro i tuoi post.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille, davvero *_* ❤
      Anch'io ho pochissimo orientamento xD
      Ma soprattutto odiavo le gite sia perché con la celiachia ero in paranoia sul cibo e la zero empatia in merito, (anche al liceo una prof mi disse "ma sì, cosa ti farà mai un piatto di pasta!" u_u) ovviamente risolvibile, ma ero piccola; ma ancora di più perché odiavo la mia classe "in massa", in massa veniva fuori la superficialità, io ero timida ecc e non sopportavo fare le cose in gruppo… come anche ora xD

      "Mi piace"

      1. Fosse successo adesso che si sa molto di più in merito e ogno struttura e più attrezzata di sicuro non sarebbe stato un problema la celiachia. I bambino di oggi sono parecchio più fortunati di quando siam stati noi alla loro età.. (su alcune cose)

        Piace a 1 persona

      2. Ah, sicuramente!! Su un sacco di cose è più semplice… nel mio caso poi avendo anche altre intolleranze mi è scomodo lo stesso mangiare fuori, ma sicuramente c’è più informazione!
        E hanno pure internet, che ha pro e contro però.

        "Mi piace"

      3. Adesso non so in Italia.. ma qui in Australia c’è tantissima cura e scelta per ogno genere di intolleranza o scelta alimentare… quindi finisci davvero per avere più che l’imbarazzo della scelta

        Piace a 1 persona

  3. Ancora una volta trovo il tuo modo di fare arte molto originale, con poco riesci a tirare fuori un mondo.
    Tornando da una gita capitò anche a me di scontrarmi con un palo, dritto sulla tempia..che male! Ma questo perché sono sempre con la testa tra le nuvole 🙂 Che cattiva quella maestra con te!

    Piace a 1 persona

    1. Che bello, grazie mille!! 😻
      Apprezzo tanto, e sicuramente però quel mondo lo deve anche saper vedere chi legge, e tirare fuori di suo… quindi ricambio 😍🌷
      Ahah anche te contro a un palo 😂😂 fa malissimo 😅 sì infatti, e la cosa più spiacevole è che rientrava tra quelli antipatici “per il tuo bene!”😑

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...