Catalogo degli oggetti sommersi: la targhetta del campanello 🔔🏠🚃

Questo oggetto come dice la catalogazione l’ho trovato su un tram milanese di quelli vecchi, arancione dentro e fuori. Ancora ce ne sono abbastanza in circolazione.

Quelli nuovi invece sono verdi dentro e fuori, e hanno i finestrini non apribili. La cosa buona di quelli nuovi è che non hanno i gradini; la cosa cattiva è che molto spesso sono ricoperti da una pellicola di plastica con dei minuscoli buchi, che dall’esterno si vede una pubblicità, e dall’interno (l’autocorrettore dello swipe voleva scrivere “dall’inferno” 😅) si vede il paesaggio col cielo della periferia che va verso i vecchi palazzi del centro, tutto a puntini, o tutto a buchi, come quegli occhiali bucati per correggere la vista. Mi dà fastidio guardare fuori così, soprattutto quando sposto lo sguardo. Come mi dà fastidio la luce del neon in certi negozi, soprattutto nelle profumerie, e camminare accanto ad architetture inclinate, perché mi fa girare la testa.

Allora sul tram se ci sono “i pallini” cerco di sedermi vicino alle porte, perché le porte hanno il vetro senza pallini.

Chissà di chi era il campanello Abate/Doling, e com’è finito sul tram. L’ho trovato prima di scendere a una fermata circa a metà tra il mio paese e il centro, di mattina, probabilmente mentre andavo al liceo. 🚃

23 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...