Sogno all’alba

ninfee.jpg

Stanotte mi sono svegliata come spesso succede verso le cinque e mezza, poi ho fatto un po’ fatica a riaddormentarmi. Ma ho fatto uno strano sogno, come magico, anche se il ricordo è breve e confuso.

Ero a Milano, a Porta Venezia (ci sono stata pochi giorni fa, al museo di storia naturale), e uscendo proprio dal museo, facevo due passi lì intorno… ma era tutto diverso, e mi dicevo: ma è possibile che non abbia mai notato queste cose?

C’era del verde intorno, e costruzioni bianche, o comunque parti di bianco, e avvicinandomi ho visto un piccolo laghetto pienissimo di ninfee bianche, non ricordo bene come fossero, ma erano anche le foglie delle ninfee, forse senza fiori (o non li vedevo), ad essere bianche. Mi sono fermata a guardare. Ero tanto colpita da quella bellezza.

Poi c’erano tante altre cose interessanti, e ricordo che alla mia sinistra c’era un’area con dei sassi grigio chiari come pavimentazione, quasi vuota, una piccola piazzetta, e ho notato due donne, come madre e figlia, passare serie verso di me vicino a dove ero io. Erano vestite di nero, che spiccavano nel chiaro. Avevano dei cappotti come fossero ali nere richiuse, come strani piumini. Poi non le ho più viste. Mi hanno messo un po’ di angoscia e paura.

Per il resto del tempo camminai nel giardino che c’era intorno al laghetto, e c’erano tantissimi dettagli di pregio incredibilmente curati. Viole di ogni specie, perfette e particolari, che crescevano grandi e singole nell’erba qua e là, e altre piante speciali che ora non ricordo. Tutto il piccolo parco era una perla. C’era anche un portico ben curato, tavolini per mangiare, ecc.

La cosa che mi colpì in quest’ultima parte di sogno, era che tutte le persone che c’erano -non erano tante ma nemmeno poche- si comportavano come se fossero in un posto qualsiasi (nessun posto poi è qualsiasi), ma come se proprio non fosse così bello e unico. Come se passassero di lì per caso, tanto per fare qualcosa, incuranti della magia del posto. Senza vederla.

Per parlarvene ho scelto il collage che vedete, fatto in autunno, perché ha un laghetto un po’ simile, e il bianco e nero della foto ricrea il bianco delle foglie simili a com’erano nel sogno.

Un’altra cosa che volevo dire sui sogni è che spesso, quando sono nel dormiveglia, o sto riposando, o mentre faccio qualche azione pratica, capita che mi tornino in mente dei brevi flashback di sogni fatti in precedenza, tra quelli che avevo almeno un po’ ricordato, ma temporaneamente dimenticato.

Mi succede, soprattutto nella veglia, anche con alcuni ricordi casuali di qualsiasi periodo della mia vita, a volte sono cose a cui non avrei mai pensato o ripensato; e mi chiedo come facciano a tornare in quel momento, mentre compio quell’azione lì, quale miscuglio di azioni e cose nell’ambiente abbia stimolato il cervello nel ripropormeli.

Pochi giorni fa mi è tornato in mente un pomeriggio che ero a Sant’Arcangelo di Romagna, luogo estivo della mia infanzia dai nonni materni, in estate, che vicino a dei piccoli negozi sulla strada passarono tanti ciclisti.

Immagini: fotografia dal libro naturalistico “Guida alla natura della Lombardia e del Trentino Alto Adige” del 1972 + illustrazione dal libro per ragazzi “Ciò che i bambini vogliono sapere” del 1977.

49 Comments

    1. Ciao!! 😊 è vero! Ma forse è normale così, i sogni sono sfuggenti per natura…🍃 mi accontento dell’impatto emotivo, sapere troppe cose non mi piacerebbe, soprattutto nell’accezione di prevedere il futuro che molti danno alle interpretazioni! 😶 invece per capire meglio l’inconscio mi piacerebbe poterli approfondire!😺

      Piace a 1 persona

  1. Io invece, dopo la mia abituale sveglia fisiologica delle 2:30 per far pipì, verso le 5:30 (più o meno in tua contemporanea) ho sognato di avere un gatto che mi camminava sulla pancia e si accovacciava sopra.
    Ma non era un sogno, era Clash, il mio gatto pasticcione.
    Ciao Sara.

    Piace a 1 persona

    1. Ahah bellissimo!! xD Anch’io ho sempre una o due sveglie da pipì 😛
      Bellissimo Clash *__* Che forte il sogno veritiero 😀
      Come sta dopo la brutta avventura? ❤
      A proposito di mici, guarda dove sono stata oggi! Aspetta che te lo passo dal cell 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Clash in questo istante è davanti a me che si sta leccando. Sta molto meglio, ma gli abbiamo vietato terrazze e balconi, almeno finché non metto delle nuove protezioni. Gli rimane la cicatrice sopra l’occhio sinistro, credo.

        Piace a 1 persona

      1. Sììì *___* Ci sono nove gatti, in parte trovatelli, e la spesa del coperto va a loro 🙂
        Ci stanno come dei papi xD Poi hanno le loro zone rialzate o private :3
        A quell’ora li abbiamo trovati quasi tutti dormiglioni, e giustamente non andavano disturbati se dormivano *_* ma che soffici!

        Piace a 1 persona

  2. Ciao! Interpretare i sogni è qualcosa di estremamente affascinante per me 🙂 come dicevi anche tu potrebbero essere utili per capire qualcosa del proprio inconscio, come cercava di fare anche Freud, lui si basava molto sui sogni… generalmente sognare molti fiori indica positività, il bianco in particolare rappresenta la purezza e a volte viene associato all’idea del Natale, della stagione fredda, visto che rispecchia il colore della neve… un altro elemento centrale del sogno oltre i fiori credo siano le due donne vestite di nero… se non le conoscevi potrebbe stare ad indicare il modo in cui ti vedi o qualcosa che vorresti cambiare o che, al contrario, ammiri; un aspetto particolare il nero: non temere, non sempre questo colore indica qualcosa di brutto, può anche semplicemente indicare una tua preoccupazione o paura, non a caso il colore delle viole indica una maggiore introspezione (ovvero lo stesso identico significato che ha il lago nei sogni) e inoltre sono dei fiori che persistono maggiormente d’inverno, collegamento col significato del bianco; sognare DUE donne può indicare un tuo eventuale conflitto interiore, e quindi ritorniamo all’introspezione… inoltre hai detto che ti capita di ricordare cose passate così, senza un motivo preciso: in questo sogno prevale il bianco e il nero, ciò indica che è un sogno che può riferirsi al passato e a ricordi che stanno emergendo, potrebbe essere un collegamento, non a caso hai detto che ti ha revocato dove sei stata a Milano pochi giorni fa…
    Spero di averti detto qualcosa di interessante! Comunque piacere, anche io mi chiamo Sara 🙂

    Piace a 1 persona

    1. Ciao Sara!! ^_^
      Caspita, il tuo commento è interessantissimo! Ti ringrazio tanto del tempo che mi hai dedicato *_*
      Si vede che ne sai, ed è proprio questo il tipo di interpretazione che mi interessa!
      Sì, le donne in nero non le conoscevo… e ora che ci penso, potrebbero riguardare una mia voglia di isolamento, di riuscire a impormi di più nel prendermi i miei spazi, che da sempre mi riesce poco o a prezzo di stressarmi con vari sensi di colpa… ultimamente va meglio, ma nelle feste c’è il picco negativo a questo riguardo… forse è questa la dualità! Ne parlerò proprio a Natale nel post che sto preparando 😛
      Mi viene in mente questo… anche nel discorso dell’introspezione delle viole e del lago, ne faccio sempre molta, ultimamente ne sto facendo tanta per cercare di andare oltre ad alcune mie paure croniche (altro possibile significato del nero che dicevi!)
      Che bello, non sapevo che fossero questi i simboli dei vari elementi *_* Il bianco è il colore che trovo più sacro, cristallino… come neve appunto 🙂
      Ti ringrazio davvero tanto!! ❤

      Piace a 1 persona

      1. Figurati! Come ho detto è una cosa che trovo molto affascinante, inoltre le cose mistery mi piacciono molto, ovvero il cercare di dare un significato a qualcosa (dal mio blog te ne sarai accorta xD) anche se a volte non è facile, sapessi le volte che mi sono psicanalizzata da sola ahahahah… in effetti la spiegazione che hai dato può essere esattamente lo specchio del tuo sogno!
        Sono davvero molto contenta che quello che ti ho scritto ti ha portata a riflettere e ti ha aiutata a capire! Sei la benvenuta nel mio blog ❤ e mi fa piacere seguirti …e Auguri di Buon Natale!! 😊⛄🎄 ps appena vedo il tuo nuovo articolo lo leggo! 😉

        Piace a 1 persona

      2. Che bello, grazie! ^_^ Anche tu sei la benvenuta! 🙂
        Anche a me piacciono queste cose, perciò ti ringrazio tantissimo della condivisione! Chissà, può essere quella la chiave… o comunque è una riflessione utile di per sé, fosse anche che il parlare del sogno l’ha solo tirata fuori… e questo grazie a te! ^_^
        Sono pensieri che stavo già facendo ma così li ho focalizzati meglio *_*
        Che bello il tuo blog! Poi lo sfoglierò bene… purtroppo ho alcuni problemi con la lettura e non riesco a leggere tutto! Lo avevo raccontato anche in un post vecchio… in pratica se ci sono troppi personaggi, o molti ma con nomi che non suonano troppo diversi, mi confondo e non riesco a ricordarmeli, andando in confusione! Anzi, se tra i tanti libri di cui parli ne conosci qualcuno adatto a me in questo senso, fammelo sapere! 😀 Il tema può essere qualunque, anche il più complesso, ma i personaggi devono essere limitati xD

        Piace a 1 persona

      3. Innanzitutto ti ringrazio ti cuore per tutti i complimenti che hai fatto al mio blog e a me! ❤❤❤
        Ma figurati io ti ho dato solo qualche indicazione, il resto l’hai fatto da sola, la tua mente solo tu puoi conoscerla così bene 😉
        Pensa che da come scrivi non l’avrei mai detto! Non ti preoccupare, ho già in mente qualcosa che ho letto e recensito: può essere buono “Un amore sotto l’albero di Natale” che è un piccolo racconto che ha pochissimi personaggi, anzi quelli essenziali sono due! Lo trovi su Amazon gratis 🙂 infatti secondo me per allenarti i racconti brevi possono essere utili!
        Oppure mi vengono in mente i romanzi rosa in generale, che a parere mio sono bellissimi e i personaggi centrali principalmente sono pochi! Sono di più gli eventi! 😍
        Un altro genere di libro è “Una presenza in quella casa”, perché i personaggi veramente essenziali sono pochi (maggiori sono i fatti!!), ma poi ti prende talmente tanto che vedrai che le pagine ti scorreranno da sole! Ti consiglio di scaricarti un’app tipo Kindle (di Amazon) o quella Kobo (che ho io) almeno puoi scaricarti le anteprime dei libri gratis e avere un assaggio di quel libro! Io lo faccio sempre xD
        Inoltre posso darti un consiglio? Quando leggi tieni un blok notes o dei post-it vicino a te, e a mano a mano che incontri personaggi centrali nella storia annotali, magari con qualche particolare che possa aiutarti a ricordarli! Quando a scuola mi diedero da leggere l’Orlando furioso di Ludovico Ariosto è così che ho fatto, perché la storia era talmente tanto intrecciata che non ci stavo capendo niente! Ahahahahah
        Ricorda il cervello è come una spugna, assorbe tutto, e va sempre allenato, come se fosse un muscolo ❤
        A me a volte capita di leggere le frasi più volte perché mi sembra che me le dimentico quando passo alla frase successiva…
        è stato un piacere aiutarti e se incontro qualche altro libro adatto te lo consiglio! 😉 sempre disponibile!! 😊❤

        Piace a 1 persona

      4. Ma grazie!! *___*
        Sai che la cosa del segnarmi i nomi su un blocchetto l’ho iniziata a fare da poco? Te lo volevo dire infatti, ma avendo appena iniziato volevo aspettare di vedere se funzionava bene! 😀 Lo sto facendo con Il Miglio Verde di Stephen King, bellissimo!
        Il libro più complesso che ho letto è stato il Conte di Montecristo, che è il mio romanzo preferito! Non so come ho fatto in quel caso, forse mi piaceva troppo la storia… ma in effetti avevo visto almeno parte dei vari sceneggiati tv, quindi avevo già visualizzato i vari personaggi! Infatti ho memoria ed elaborazione dei pensieri visive (non a caso la mia passione sono le serie tv :P), riconosco un volto tra mille, ma se solo ascolto un nome non mi resta, ma nemmeno se mi viene presentato qualcuno! O se a scuola veniva letto un testo, se non lo avevo davanti non capivo bene! Devo arrivare a crearmi io un’immagine del personaggio… ti farò sapere come va col blocchetto! 😀
        Anche il kindle ce l’ho, lo adoro, tanti libri li ho lì *_* Ma non avevo mai pensato dell’utilizzare l’estratto gratuito! Geniale dritta! 😀

        Piace a 1 persona

      5. 😘 Ammazza! Brava! Io non li ho mai letti! Forse il più complesso che ho letto è stato Cime tempestose xD
        Infatti secondo me se il racconto ti piace e ti prende è un valore aggiuntivo!! (Appunto secondo me Una presenza in quella casa potrebbe essere un buon libro per te)
        Anche il fatto di vedere il corrispondente in tv! Occhio però che non ti porti fuori strada perché a volte sono diversi dal libro 😉 sai anche a me piacciono tantissimo le serie tv e i film 🙂 infatti spesso faccio i paragoni tra i libri che ho letto e la versione nello schermo! ❤ e Il conte di Montecristo con Gerard ogni volta che lo fanno lo vedo perché piace anche a me! Ahahah
        Sarà il destino che mi chiamo come te! 😜 mi raccomando fammi sapere come va!!! Passa una bella giornata e ancora Buon Natale!! 😘🌹🎅🎄😻

        Piace a 1 persona

      6. Grazie mille!! ^__^ Sìì credo molto nel destino :3
        Sai che Cime Tempestose è proprio uno di quelli su cui mi sono incagliata per i nomi? xD
        Ma mi piaceva… dopo il miglio verde voglio riprendere proprio quello col metodo del blocchetto! ❤
        Vado sicuramente a vedere anche com'è una presenza in quella casa, sono curiosa! :O
        Sì è vero, spesso la versione cinematografica è diversa! Però salvo rari casi mi piacciono sempre entrambe le versioni! Quali sono le tue serie preferite?
        A presto allora, e buon natale anche a te!
        Anche per me è un piacere averti trovata! ^_^ ❤

        Piace a 1 persona

      7. 😻😻😻 guarda tranquilla perché quel libro è uno scoglio per tutti! Però per chi è amante della lettura sarebbe un sacrilegio neanche provare a leggerlo xD
        Brava! Vedrai che con il block ti risulterà più scorrevole!!
        Riguardo a Una presenza in quella casa vorrei tornare indietro nel tempo solo per rileggerlo per la prima volta ❤ sarà che è un genere che mi piace molto e non è troppo articolato!
        Io sono stata per anni una patita di The vampire diaries e Gray’s Anatomy ❤😊 e tu???
        Ora vorrei vedere The Lizzie Borden Chronicles e Alias Grace, trattanti casi di omicidi veramente accaduti (come avrai visto dal mio blog sono patita di Crime) quando ti ho detto che sono appassionata di mistery, intendevo tutti i tipi di misteri xD non solo sul paranormal…

        Piace a 1 persona

      8. Ottimo!! Sì, sicuramente a rileggerlo dall’inizio con gli appunti ce la farò! 😀 Ci tengo perché è bello, è uno dei cinque ebook che avevo scelto tra gli omaggi della libreria giunti dove presi il kindle! ^_^
        Sono troppo curiosa allora del libro che mi hai detto!!
        Grey’s Anatomy l’ho visto in tv anni fa ma ora non lo sto seguendo perché ormai guardo tutto dal pc che mi è più comodo… era carino però, anche se la mia serie del cuore sugli ospedali è sicuramente E.R. *_*
        Sugli ospedali ho appena finito anche la prima stagione di The Good Doctor, bellissima! E l’attore protagonista, Freddie Highmore (il bambino della fabbrica di cioccolato :3) è davvero bravo!
        A proposito, lui ha fatto anche Norman in Bates Motel, la serie tv ispirata a Psycho e a ciò che precede gli eventi del film, fino a raggiungerli… se ti piace il crime la adorerai!!! è tra le mie preferite in assoluto! Insieme ad Hannibal e Fringe è sul mio podio personale *_*
        Alias Grace l’ho appena finito, stupendo! ❤

        Piace a 1 persona

      9. Ahah xD In effetti è un po’ crudo, ma non è pesante in generale, a tratti è anche ironco! 😀
        Sì, Bates Motel ti piacerà sicuramente! Anche Vera Farmiga che interpreta Norma è troppo brava, e l’atmosfera è meravigliosa! *-*
        Figurati, grazie a te!! ❤

        Piace a 1 persona

      10. Ahah noo, a me piace invece *__* Però lì in particolare ammetto che riesce ad essere a tratti angosciante xD La cosa bella è che se lo vedi in altri film dove fa il personaggio buono o addirittura è una vittima (Il sospetto, royal affair..) cambia proprio espressione! :O
        Sìì, poi ci aggiorniamo!! ^_^
        Grazie ancora per tutto, un abbraccio grande anche a te!! ❤ :3 ❤

        Piace a 1 persona

  3. Wow, se fossi un’estimatrice del vecchio zio sigmund, mi chiederei cosa significa, ma la mia formazione è cognitivo comportamentale : ) Penso che i sogni siano espressione della nostra mente che finalmente può vagare libera senza i condizionamenti e poi come dice Lucio Dalla in una sua canzone “Liberi sono i sogni nella notte”.
    Io sogno molto, certe volte è tutto talmente vivido da sembrare reale, ma li dimentico quasi subito.
    Un bacio.

    Piace a 1 persona

    1. Ciao! 🙂 Hai fatto studi di psicologia? Che bello *__*
      Chi lo sa, magari è così! Magari entrambe le cose 😛 Ma il sogno non perde comunque il suo fascino nemmeno con questa teoria, perché anche se fossero senza significato, ma solo frammenti liberi, sono troppo affascinanti per come spesso si compongono o appunto sono vividi, e in generale è interessante come il cervello possa produrli *__*
      Un bacio a te! :*

      "Mi piace"

      1. Si, sono un’educatrice specializzata in autismo o per lo meno ci lavoravo, poi tutto e cambiato. Per fortuna ho ancora il nido e i miei cuccioli bellissimi che adoro sopra ogni cosa. In ogni caso hai ragione, i sogni sono qualcosa di affascinante.

        Piace a 1 persona

    1. Ahah che bello però! 😀 Ti darà un sacco di soddisfazioni! è bello vedere chi fa questo mestiere, o l’insegnante ecc, con passione, perché è un lavoro fondamentale ma non tutti lo apprezzano! Ho trovato a volte insegnanti all’asilo o a scuola non contente del loro mestiere, e mi sono sempre chiesta come sia possibile… Poi un insegnante valido fa davvero la differenza per un bambino, specie per quelli più insicuri com’ero anch’io da piccola! 🙂

      "Mi piace"

  4. Purtroppo hai ragione. Io ho cominciato a 22 anni ed è ciò che ho sempre voluto fare. Ancora dopo tutti questi anni riesco a meravigliarmi, a trovare l’unicità in ogni bimbo che mi viene affidato.
    Purtroppo per molti si tratta di un ripiego, ma i bimbi non possono essere una seconda scelta. Li devi amare, altrimenti vai a fare altro.

    Piace a 1 persona

  5. È nel dormiveglia che succedono cose strane. È il salto della mente tra la realtà e la fantasia del sogno.
    Può succedere che questo salto sia più lungo del solito e allora vedi e senti cose strane.
    È come saltare da una finestra all’altra tra palazzi che si trovano di fronte.
    Mentre salti e guardi dentro l’altra stanza, la vista periferica degli occhi vede molto di più.
    Un abbraccio

    Piace a 1 persona

    1. Ciao! Che bella descrizione! *–*
      È vero, è così! Mi ha sempre colpita questo procedimento, e il fatto che sia parte integrante della natura umana, e anche animale, almeno tra alcuni animali 🙂 Così come il sogno!
      Grazie mille di questo commento!!
      Un abbraccio a te 😊😺

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...