Le stelle di neon

broken pc

Oggi pomeriggio nel fare delle pulizie che non avrei voluto fare, nel bagno, mi è venuta tristezza, per la povertà della vita umana, così legata al terreno, inesorabilmente.

Ma poi mi è venuto da guardare in su, sul soffitto del bagno dipinto di azzurro come un piccolo cielo. C’era il tondo della lampada a neon, senza calotta, solo un cerchio luminoso, come una stella o l’anello di un pianeta.

E ho notato come il basso richiami l’alto, e come il pensiero dell’universo, dell’infinito, sia da sempre il mio maggiore conforto. Proprio perché mi ricorda di essere tanto piccola, quindi se sono nulla anche i miei problemi terreni sono miseri ed effimeri. E perché al contempo posso vedere quell’universo dentro.

30 Comments

  1. da un punto di vista molto orientale non siamo insignificanti ma parte di un tutto, senza scala gerarchica, tutto armoniosamente unito, senza divisione, senza soluzione di continuità, quindi quel cielo e quelle stelle sono parte di te e tu di loro…

    Piace a 4 people

    1. Bello! *-* infatti nell’ultima riga accennavo a questo concetto, l’hai spiegato bene qui 😊 mi piace far coesistere entrambe le visioni, per me anche il pensare di essere insignificante è bello… unito al fatto di essere appunto parte del tutto 🙂 sul tutto stavo scrivendo proprio oggi un pensiero che posterò! Sono due concetti opposti ma come yin e yang 😁

      Piace a 1 persona

    1. Wow, mi hai aggiunto anche tu una prospettiva in più di lettura!
      Proprio così… e già che sono spesso inevitabili, tanto vale provare a trarne il meglio (che sia in una ispirazione o in una prospettiva diversa), in modo che possano anche esserci al contempo utili e quindi meno dolorosi 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Giustissimo.
        Ma ti dirò di più!
        I problemi sono come una buca profonda, chi non ci è finito dentro vede le soluzioni. Mentre chi sta dentro immagina le soluzioni

        Piace a 2 people

      2. Già! E osservare se stessi e gli altri, problemi compresi, può aiutare a ridimensionare alcuni problemi sia per sé che per gli altri! Proprio perché quando si ha un problema lo si amplifica, e si possono vedere meno le soluzioni.

        Piace a 1 persona

  2. Ciao Sara, credo di capire cosa provi. Quando penso all’universo e alla sua immensità, mi viene un grande senso di calma e di pace. Allo stesso tempo mi sento profondamente grata di essere parte -pur infinitesima- di questa meraviglia. A Natale ho regalato un frammento di meteorite al mio compagno proprio per questo. Un grande abbraccio 💕

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...