La sveglia di mio padre

karlunderthedome.JPG
Mio padre sotto la cupola, ovvero nel suo mondo

Mio padre è un tipo strano, come ho spesso accennato in precedenti articoli. Infatti è sempre stato uno dei protagonisti dei miei fumetti, e in generale lo è degli aneddoti che racconto agli amici, e anche in questo blog lo faccio apparire spesso. Non sa quanto sia presente nel mio mondo creativo, non si mette poi certo a guardare qualcosa (non sarebbe assolutamente da lui), ma se glielo accenno, ride sotto ai baffi sornione. Ride quasi sempre sotto ai baffi sornione, in effetti.

Nel mio mondo creativo si chiama Karl. Non si chiama Carlo nella realtà, ma ho scelto questo nome leggendo quello del maestro Karl Ivanovic nel libro di Goethe “Infanzia adolescenza e giovinezza” che da sempre è in casa. E questo fumetto, Karl Under the Dome, è la tavola che preferisco dal mio vecchio blog, e lo riassume al meglio.

Karl è under the dome. Mio padre infatti vive in un mondo tutto suo, soprattutto nei piccoli dettagli della vita. Ed è uno di questi dettagli che voglio parlarvi oggi, ossia della sua sveglia.

Avete presente quelle pareti con tutti gli orologi dal mondo? Dove c’è un orologio con l’ora dell’Italia, poi uno con l’ora di Tokyo, un altro con quella di New York, poi Nuova Delhi, Londra, eccetera? Ecco, in questo gruppo di orologi ne manca sempre uno: quello con l’ora di mio padre.

Lui ha la sveglia sempre mezz’ora avanti. Poi si alza, senza farla suonare. Non la punta nemmeno, bensì si sveglia da solo, fin troppo presto, al mattino. Quindi non avrebbe senso questa cosa. Per esempio anch’io se devo mettere la sveglia preferisco farla suonare un bel po’ prima per tornare alla vita gradualmente, con una fitta sassaiola di posponi. Ma che senso ha svegliarsi da sé, guardare l’ora, da sé stessi sballata, sapendo che è sballata, e dirsi: “Aaah, ma in realtà è ancora presto! Eheheh…”?

Perché il dirsi questa frase, con vocina interiore da Gollum, è l’unica vaga risposta che potrei capire e accettare. Ma mio padre, da buon sornione, se c’è una cosa per cui ignora l’interlocutore o si adira, è quando gli vengono chieste spiegazioni, anche e soprattutto di cose innocenti come questa. Quindi non ho mai saputo il vero motivo per cui lo faccia. Per me è per la vocina da Gollum, comunque.

E anche se a volte “per sbaglio” modifico l’ora mettendo quella giusta, tempo uno o due giorni noto che torna il fuso orario Karlico immancabilmente.

E quanti spaventi, guardando nella sua sveglia le volte che sto al pc (che è vicino al suo comodino). Magari sto un po’ al computer prima di un appuntamento, o comunque a quel tavolo, relativamente tranquilla, sapendo di essere in orario… poi guardo un momento l’ora nella sua sveglia, e mi viene un colpo.

Oppure la guardo e non ricordo come abbia fatto il tempo a passare così in fretta, e subito partono le teorie dell’abduction. Tutti i presunti rapiti dagli alieni lo dicono, che quando tornano indietro hanno un buco temporale (che può essere di mezz’ora, appunto, o un’ora) che non sanno dire come sia trascorso.

Annunci

71 Comments

  1. ahahahah, quindi non sono abduction, ma è passato Karl! Secondo me a Karl gli dà noia il tempo lineare, perciò, ogni tanto, lo frega di mezz’ora. Perché Karl sa che voialtri, prevedibili nella vostra conta matematica del tempo, rimettete a posto gli orologi. E lui arriva, quatto quatto, e zac! Scombina le regole, e instilla il seme del dubbio.
    Sei una genia, non mi stanco di ripeterlo, darling!

    Piace a 1 persona

      1. Il blocco note aiuta, prova! 😀 Anche scrivendo solo un paio di parole al volo, che tanto poi se le vedi ti ricordi ^_^ Ho anche un quaderno, ma quasi mai ce l’ho sotto mano quando serve.. perciò il telefono è comodo!

        Piace a 1 persona

      2. Per questo il cellulare autoilluminante va bene! xD Ma intendo giusto appuntarsi le parole chiave, l’argomento… o almeno io faccio solo così, anche perché ho gli occhi già quasi sigillati quando mi vengono le idee xD

        Piace a 1 persona

    1. Ahahah xD Sì, l’ho letto perché vado spesso a cercarmi racconti sugli alieniI Io ci credo, anche se resto neutrale perché non ci sono certezze in merito… Più che altro nell’esistenza di altre forme di vita in generale, abduction a parte! Mi sembra impossibile che ci siamo solo noi!
      Anche mio padre ci crede, anche se a differenza mia non approfondisce… ma a volte si guarda i programmi catastrofici su Focus xD
      Tu ci credi? 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Credo che non dovremmo pensare agli alieni come semplici personaggi di un film di fantascienza o di un documentario su Focus. Credo che dovremmo pensare che la razza umana non è stata creata dal nulla e che sia stata scaraventata su questo pianeta per fare modo che potesse svilupparsi ed evolversi. Purtroppo l’esperimento non è andato a buon fine. Siamo un esperimento di genetica aliena mal riuscito.

        Piace a 1 persona

      2. La teoria degli antichi astronauti! Avevo letto anche la versione secondo la quale l’uomo è stato perfezionato geneticamente partendo dall’ominide, per fare una razza per loro, eccetera, ma è molto simile alla tua! Ce ne sono di molte varianti simili… c’è anche la “dimostrazione” che sia il grano che la patata hanno una struttura molecolare come se fosse stata modificata in laboratorio, in un tempo e luogo che coincide con quelli delle sacre scritture… O_O
        Ti dirò, non sapremo mai la verità, non ora se non altro, quindi in assenza di prove tangibili resto neutrale… ma mi sembrano molto ma molto più concrete queste teorie che quelle ufficiali, che non mi tornano del tutto. Come avrebbe fatto l’uomo, da solo, ad evolversi così in fretta e bene dalla scimmia, se il resto poi delle scimmie è sempre uguale? Poi non me ne intendo, e non oso dire che qualcosa sia per forza vero… ma mi tornano di più queste altre teorie 😀

        Piace a 1 persona

      3. L uomo, l’essere umano è un esperimento genetico alieno mal riuscito. Per la scienza non è affatto cosi ma sappiamo che la scienza trova spazio limitato e quasi sempre controverse sono le supposizioni che essa sostiene. La teoria degli antichi astronauti è una pseudoscienza e quindi va in contrasto con la comunità scientifica che sostiene che l uomo è un evoluzione della specie animale.

        Piace a 1 persona

      4. Sono d’accordissimo con te! Che poi non contrasta con la scienza… semplicemente possono esistere (ovviamente) cose che non ha ancora scoperto! E anche se qualcuno ci fosse arrivato, non credo sia semplice fare aggiornare i libri di storia! O_O
        Di solito evito sempre di andare a fondo nell’argomento, perché rispetto chi non lo crede possibile, ammetto possa sembrare un’ipotesi azzardata! 😀
        Ma continua a convincermi più delle altre…
        Secondo te sono ancora tra noi alcuni creatori?

        Piace a 1 persona

  2. Scusa Sara, ma non so per quale motivo non riesco a iscrivermi al tuo blog. WP non mi prende l’iscrizione anche cliccando sul widget follow. È già successo con altri blog e ho ovviato all’inconveniente con l’iscrizione via mail. Qui da te però non trovo la possibilità di farlo. Mi dispiacerebbe davvero, indicami un’alternativa. Grazie!

    Piace a 1 persona

    1. Innanzitutto grazie per il volerti iscrivere! ^_^
      Non avevo ancora pensato alla mailing list, ma mi attrezzerò in questi giorni, e appena la faccio ti avviso qui 🙂
      Per il resto non saprei… a me succede spesso di cliccare sul tastino follow, poi tornarci su e vederlo come inattivo… ma ho visto che quasi sempre se esco e rientro in realtà me l’ha preso, o al massimo ri cliccandoci poi va… Ma in effetti avrei dovuto trovare la tua iscrizione se così fosse anche nel tuo caso!
      Comunque rimedierò con la mail, grazie mille del suggerimento! ^_^

      Piace a 1 persona

      1. Ciao!! Sono riuscita a mettere il widget dell’iscrizione via e-mail! ^_^ Ora che mi ricordo mi sa che l’avevo di default all’inizio, ma non sapendo come funzionava l’ho tolto… adesso me lo sono studiato, e cavoli è proprio utile! 😀
        Grazie doppiamente per la dritta! *-*

        Piace a 1 persona

  3. Oh mio Dio. È una cosa meravigliosa. Tuo padre deve essere una grande fonte di ispirazione 😄 anche perché la questione è strana, mezz’ora è un sacco di tempo. Ma che fa in mezz’ora?

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...