Erbario degli stati d’animo: quieto

erb quieto.jpg
Immagine: illustrazioni del libro “Flora spontanea protetta”
Parole: tratte da Neuromante di William Gibson ed altri libri vari
Nome: da un vocabolario per bambini di inglese-italiano (i dettagli di tutte le fonti sono qui).

Da bambina mi piaceva guardare dalla finestra quando nevicava. Guardavo in alto e seguivo i singoli fiocchi scendere, fino a individuare quelli che arrivavano sul davanzale. Si scioglievano in un istante.

Una volta ho sognato che guardavo nevicare e i fiocchi che cadevano erano enormi, grandi come pizze messe in diagonale.

Allora avevo degli animaletti bianchi, di ceramica. Erano tre o quattro. Credo si trovassero in certe merendine. Erano quasi informi, tutti candidi, e accennavano solo vagamente alla forma di animale che avevano. Forse alcuni avevano solo gli occhi minimamente accennati con un forellino.

Li associo alla quiete più estrema, e all’oblio, perché li ho persi non so come. Mi chiedo spesso in che forma saranno ora: in qualche angolo di casa mia rimasto insondato negli anni, a qualche bambina a cui sono arrivati per sbaglio insieme ad altri giocattoli smessi, o nella spazzatura, che li ha trasformati in mille piccoli pezzi, o riciclati, domandandomi in quale stato sarà oggi la loro materia.

35 Comments

    1. Che bello, sei fortunato! *_*
      Molti dei miei li ho dati via io, in alcune delle mie urgenze purificatrici, che ho anche ora ogni tanto sia con oggetti, che vestiti, e che ho avuto anche negli anni, buttando tanti disegni o scritti, per poter ricominciare a farli… oppure li ho dati a cuginette varie, chissà che fine hanno fatto ç_ç
      Se qualche volta vai in esplorazione, dimmi cosa trovi! *__*

      Piace a 1 persona

  1. Anche io delle volte penso ai miei vecchi giocattoli e cerco di immaginare dove (o con chi) possano trovarsi. Ma è così triste pensarli a pezzetti nella spazzatura… (seppur questa è la sorte più probabile)

    Piace a 1 persona

  2. Ciao sara, non ti conosco di persona ma ho iniziato da poco a leggere i tuoi post. Ti immagino come una bambina e poi una ragazzina che si vergognava dei propri pensieri insoliti, diversi dal comune. Anch’io ero così. E ora mi sembri una persona che deciso di ascoltare e dare valore a ciò che sente. Ti vedo annaffiare queste pianticelle e curarle fino a farle fiorire. Trovo i tuoi post molto belli e profondi, mi accarezzano il cuore e in qualche modo fanno sì che io mi voglia più bene!

    Piace a 2 people

    1. Ciao!! Grazie mille, è bellissimo questo tuo commento! *-*
      Hai centrato il processo che hai descritto, è proprio così… ed è bello sapere di non essere l’unica 😊
      E soprattutto mi fa tanto piacere che le parole che ho scritto possano esserti utili, è il mio proposito principale riguardo alla condivisione! 🌷
      Anche tu hai un blog? Se clicco sul tuo nome non mi apre link, ma se ce l’hai scrivimelo qui 💙

      "Mi piace"

      1. Ciao Sara anch’io credo molto nella condivisione e anche nelle affinità elettive. Non ho un blog, non ancora, almeno, ma di sicuro mi trovi sempre tra i tuoi lettori! 🐾🐾💓

        Piace a 1 persona

      2. Grazie, che bello! 😍
        Grazie della risposta *-* anch’io ci credo molto, anche nelle affinità elettive! 😊
        Alla prossima allora, e se apri un blog fammelo sapere al più presto! 😘😘😘💚

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...