Soffioni

Le difficoltà aiutano a vedere la vita come una causa persa, quindi meno importante, e questo fa respirare.

Mi piace sentirmi nulla nell’universo. Più di tutto. Sentire dentro la freschezza del vuoto.

E se c’è qualcosa in me di importante, troverà la sua strada, come una piccola scia. Credo che ciò vada oltre le cose da me controllabili.

soffione legg
Elementi del collage: immagine tratta da un vecchio libro di scienze delle scuole medie, parole ritagliate da libri vari di letteratura e biologia, prezzo preso dal retro di un vecchio libro.

 

45 Comments

      1. Sì sì! Ti ricordi che non sapevo se leggere prima quello o shining? Alla fine mi incuriosiva di più It, poi non ho visto nessun film!
        L’inizio è scorrevolissimo come piace a me! *-*

        "Mi piace"

    1. Grazie!! 😊
      È una mia forma di pessimismo che diventa base per un ottimismo realistico
      😅😁
      Mi piace ricordare che siamo puntini minuscoli… perché così riesco a vedere più piccoli anche tutti i vari problemi e paranoie umane 😀

      Piace a 1 persona

  1. Sentirmi nulla nell’ universo
    E tu che ti trasformi in una piccola scia
    Credo dica apertamente la tua grandezza intellettiva.
    Per cui – Sara audace scrittore il nulla nell’ universo per non avere limiti… Bravissima…io non seguirò una scia definita..ma seguirò questo bravissimo autore che mi emoziona sempre più e mi fa riflettere sempre…fanZero

    Piace a 1 persona

  2. Tutto è trascendenza.
    Se riuscissimo ad ascoltare la nostra anima avremmo meno difficoltà.
    Ma purtroppo il mondo urla,
    le persone ci condizionano,
    le paure ci attraversano.
    E’ un mondo troppo pesante per un cuore così leggero.
    Affrontiamo le piccole cose a grandi passi.
    Ne trarremo beneficio.
    Ma non fermiamoci.
    Aspiriamo al sogno.
    L’illusione fa radici perchè il volere nasce dal nostro pensiero
    ed i pensieri condizionano la materia.

    Piace a 3 people

    1. “…To realize that all your life—you know, all your love, all your hate, all your memory, all your pain—it was all the same thing. It was all the same dream. A dream that you had inside a locked room. A dream about being a person. And like a lot of dreams there’s a monster at the end of it.”

      Mi piace un sacco l’idea della vita vista come sogno!
      È una citazione da true detective, sono alla terza puntata ma è strapieno di perle simili *-*

      Piace a 1 persona

  3. Il leggerti, come sempre, ha un salutare potere evocativo. Il tuo ragionare intono ai concetti di “nulla” e di “vuoto” mi aiuta a (ri)scoprire dimensioni – purtroppo – dimenticate.
    Ecco i passaggi che – magari a tua insaputa – mi hai regalato.
    Prima di tutto la prospettiva leopardiana, quando sintetizza il dramma dell’esistenza umana: “[…] Infin ch’arriva/Colà dove la via/E dove il tanto affaticar fu volto:/Abisso orrido, immenso,/Ov’ei precipitando, il tutto oblia […]” Una sorta, quindi, di un non tanto metaforico nulla.
    Caproni potrebbe inserirsi nel nostro dialogare con la seguente considerazione:
    “Un conto lo dovrò pur fare./La morte. Ecco un’esperienza/che non potrò raccontare.” E forse è vero: il non raccontabile nulla.
    Però non dobbiamo dimenticare l’approccio confortante di Hegel: “Dell’essere e del nulla è il caso di dire che in nessun luogo, né in cielo né interra, c’è qualcosa che non contenga in sé tanto l’essere quanto il nulla.” Ecco quindi la ragione per la quale sentiamo la freschezza del vuoto, come annoti.
    Ma forse, per non uscirne con le ossa rotte, l’indicazione più interessante ci viene data da Violetta Valery: “Tutto è follia nel mondo ciò che non è piacer.”
    Fintanto, allora, che si è in vita (che, di per sé, è anti-nulla…), cerchiamo di segirne il suggerimento.
    In fondo, scorrere le pagine del tuo Blog è fonte di piacere. Il che migliora la qualità della vita di tutti coloro che accompagni in questo singolare viaggio.

    Piace a 1 persona

    1. Che bello!! Quante citazioni nuove *-*
      La mia preferita stavolta è quella di Hegel!
      E mi fa pensare anche che, al contrario, in ogni cosa c’è come il vuoto, se pensiamo allo spazio tra gli elettroni! 😀
      Mi piacciono tanto questi argomenti, grazie mille per tutto! 😊🌷

      "Mi piace"

  4. Ho dimenticato di aggiungere tre “noterelle” che si collegano, seppur scritte quando ancora non conoscevo Atti effimeri di comunicazione, al tuo ragionare intorno ai concetti del nulla e del vuoto. Così puoi proseguire, sempre che non ti dispiaccia…, la raccolta degli scritti de “Agli angoli della vita”.
    – Com’è triste/guardare se stessi./Così affannati/a farsi del male./A rincorrere il nulla./A buttarsi nel vuoto.
    – Quando vivi l’impressione/di una vita rotolata nel nulla./La malinconia/dei muri di periferia/nella pioggia tranquilla/e tu che te ne vai/con un fruscio di ricordi.
    – Per poter essere/vorrei disfarmi/nei tuoi pensieri,/confondermi/con gli sguardi/e con le tue assenze.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...