Satellite

Da quando sei morta nessuno parla di te, e questo silenzio alimenta la tua… non saprei come dire. La tua… presenza parziale negli atomi di ogni cosa.

Anch’io non ti nomino spesso, ma perché temo di poter annoiare, e non voglio sprecare i tuoi racconti. Ti tengo come un segreto non segreto.

Quando sono andata al mare con la nonna l’anno dopo la tua morte c’era una bambina cattiva nell’hotel che, probabilmente perché aveva saputo qualcosa di me dai nonni, mi metteva in difficoltà.

Mi ricordo la domanda: – E a tua mamma che bibita gli piace? –

Forse ne avrà dette solo un paio, ma ogni volta facevo di tutto per cambiare argomento e sparire.

dav

Sempre in quell’hotel per almeno due estati era venuta anche una donna che mi metteva una forte angoscia.

Perché era uguale a te ma un po’ più vecchia, con l’espressione spenta e vestita elegante. Tu invece eri sempre sportiva o con stile maschile.

E questa signora sembrava te come rimasta in vita, come un robot.

Mi metteva ansia, e facevo di tutto per non guardarla o andarmene dalla veranda o dal bar se la vedevo arrivare. Come fosse te ripescata dalla morte con dei fili.

Come una marionetta per sopravvivere, con le pieghe ai lati della bocca accentuate dal perenne tacere.

(…)

Questa prosa breve è una delle tante parti che ho scelto di tagliare nella revisione finale del mio libro In un mare caotico sospeso.

L’ho praticamente dimezzato per varie ragioni. Quella principale è che ho tenuto quasi solo (salvo intro e outro) i capitoli che descrivevano fotografie.

foto libro quad

Alternati ai capitoli sulle foto ne ho scritti infatti altri tra cui questo, che chiamo “ponti” e che mi sono serviti nella stesura ma che a livello estetico non quadravano nella composizione finale.

Sarah, la mia amica che mi ha aiutata in questa selezione finale, ha chiamato questi capitoli extra “satelliti”.

Questo estratto-ponte-satellite è uno dei primi che ho tagliato, e il primo tra quelli che ho deciso di proporvi qui.

24 Comments

    1. Le foto non volevo inserirle già dall’inizio! Ma ho visto che se tenevo solo i capitoli dove parlavo partendo dalle foto era più omogeneo… Mentre questi pezzetti extra sono più belli presi da soli! Quindi li metterò qui un po’ alla volta, almeno hanno il loro spazio 😊

      "Mi piace"

    1. No no, cioè sì ma tanto tutto il libro è intimo, dove più e dove meno, anche se il mio intento è aprire poi il tutto a livello universale… più che altro ho notato che dato che i capitoli principali erano basati sulle fotografie che ho descritto, gli altri capitoli visivamente creavano confusione… allora li metto singolarmente qui! 🙂

      Piace a 1 persona

      1. Allora è un parere ancora più prezioso! 😊
        Cavoli, tanti libri! Io leggo abbastamza poco invece, nel senso che molto spesso rileggo classici o libri preferiti, molti anche per ragazzi, che mi piacciono un sacco e che da piccola avevo potuto apprezzare solo in parte!
        La cosa che invece faccio davvero tanto è ascoltare musica! 😀

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...