Ultimi esperimenti

Ciao a tutti!

Ecco i miei ultimi disegni, alla fine ho fatto un po’ troppo nei giorni scorsi, ma ero in fase di ricerca acuta… ora con l’ultimo sono giunta a un punto. Infatti sto ricercando un metodo che sia soprattutto piacevole e rilassante da fare, e anche armonico da guardare, senza stress né fisici né mentali.

Dopo vari errori e preferenze evidenziate nel percorso, questo è il risultato per ora: non un punto di arrivo (tutto e nulla lo è), ma un punto più stabile da cui proseguire.

IMG_20220112_154426

Mia nonna su barchetta: mi piace ma ho capito che l’acrilico su carta è troppo troppo lento e fastidioso per me, e non mi piace il finish opaco…

2 bozza

in più copre la matita e stride tanto se rifaccio le linee, e a me piace che spicchi invece il tratto.

2 - foto storta

Io e una mia prozia al mio primo compleanno: utile per capire, l’ho rifatto perché il pennarello proprio scorre male e mi rovina il tratto… anche se altre cose erano belle.

3

La seconda versione è ok, non mi piace il nero troppo scuro e il seppia ovunque (era bello solo su cose effettivamente marroncine, altrimenti meglio il grigio/nero) ma ci sta.

3 rifatto

dettaglio per me migliore (utile per le considerazioni finali)

IMG_20220113_141931

Mia nonna (a destra) con una coppia di amici in vacanza nella veranda dell’hotel: il mio preferito finora,

4 ok

volevo fare il pavimento più leggero ma l’ho appesantito per coprire un errore, invece ho notato che le cose più sul davanti non stanno male se più intense.

IMG_20220114_134909

Mi piace il tratto più uniforme e vago sullo sfondo, il poco colore negli alberi e le persone non troppo definite.

IMG_20220114_134836

Conclusioni:

-sì allo stile monocromatico, ok anche a qualche tocco del colore prevalente con matite acquerellabili (vedi ultimo);

-no pennarello e no acrilico, almeno in generale per questa ricerca che punta alla semplicità e al relax nell’esecuzione (per me è fondamentale che il processo sia fisicamente sostenibile): troppo stancanti e/o stressanti-difficili da gestire;

-meglio tratto leggero e acquerellabile, semplice, da aumentare poi dove serve;

-ok mostrare a tratti il tratteggio;

-valore bianco e nero presente ma senza eccessi di nero salvo sia davvero necessario;

-ma soprattutto mi sta appassionando molto di più disegnare gli oggetti e l’ambiente rispetto che le persone, quindi come già volevo fare, a maggior ragione dopo questa realizzazione ho intenzione di fare anche ritratti di oggetti (dal vero o non), in ambienti/ambienti, senza persone! Elettrodomestici, oggetti quotidiani, paesaggi urbani… vedrò – e vedrete – cosa esce!

37 Comments

    1. Grazie! 😊
      A me piacciono anche, ma mi stufo un po’ a farli… Mi divertono di più gli oggetti o gli ambienti, quindi andrò avanti con quello! Poi ad avere qualcuno che posasse per un ritratto allora sarebbe diverso

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...