Salvezza in vasetto

Ciao a tutti!

Torna la mia collaborazione con Andrea Roccioletti, nel secondo vasetto dedicato alla serie “A lunga conservazione”!

Stavolta il tema da mettere nel vasetto era: salvezza.

Dovevamo mettere il tema scelto nel vasetto, usando qualsiasi cosa a disposizione.

Questo è il vasetto di Andrea:

2f79f063-30cc-4581-aea7-09e269379f11
Chiodi, duct tape, pellicola trasparente, vino.

E al link qui sotto potete vedere il mio vasetto!

A lunga conservazione – salvezza

Questi invece erano i primi due che abbiamo fatto, a tema profondità:

3901b160-82f7-4874-b1e5-cf6c9dd4d8ca - Copia

Avete trovato delle differenze o assonanze nei due nuovi vasetti?

44 Comments

  1. confrontando le vostre opere mi è chiara una grossa differenza: dove tu crei un ambiente circosritto da un liquido o da un pluriball, lui crea un ambiente sospeso dove in fondo al barattolo c’è una minaccia
    in praica tu ti circondi di protezione mentre andrea rivela uno stato ansioso di catastrofe imminente.
    sono due modi diversi di esprimere lo stesso “disagio”

    Piace a 2 people

    1. Wow, è vero!
      Due reazioni opposte rispetto alla stessa cosa 😯
      Mi viene in mente che come concetto artistico il ricreare una protezione che nella vita non c’è è una mia tendenza ricorrente, come una compensazione!

      "Mi piace"

      1. Bello vederli così! È così. Questo effetto come spettatrice poi me lo fanno anche opere ultra crude e realistiche talvolta… Ad esempio i film horror o catastrofici mi ricordano che tanto dobbiamo morire 😄
        Nel punto di vista creativo, anche quello non per forza artistico, c’è l’unica vera quiete.

        "Mi piace"

      2. Quando crei tu sei nel punto in cui si origina la tua opera. Come essere nel centro di un ciclone. Attorno a te tutto si muove ma tu sei nel mezzo della quiete

        Piace a 1 persona

  2. Concordo: se in uno è presente un pericolo eternamente in agguato ed è ossimorico, ma paradossalmente vero specie nel tea “salvezza” – ci si salva da un pericolo, in fondo – nelle tue opere c’è maggior quiete e desiderio di stabilità. A mio parere.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie! Sì, l’arte per me è proprio il creare la stabilità ideale che nella vita è impossibile… Come un rifugio.
      In questo caso non ci avevo fatto caso e mi avete aiutata voi a notarlo!
      Ma credo che come dice Vittorio la matrice di partenza dei nostri due mood nei vasetti sia simile, anche se poi risolta in modi opposti! Quello di Andrea è come una cruda verità, il mio è come un sogno anestetico.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...